Servizi 1° trimestre 2008

Tiene il fatturato nei servizi (+0,9%)

Tra gennaio e marzo 2008, il volume d’affari dei servizi è cresciuto dello 0,9 per cento rispetto allo stesso periodo del 2007, per effetto dell’andamento positivo del settore dell’informatica e delle telecomunicazioni (+5,4%) e dei servizi formativi, sanitari e sociali privati (+3,4%). Crescite nell’ordine del +2 per cento si sono registrate invece nel settore residuale (+2,6%) e nelle attività dei trasporti, magazzinaggio, postali e di corriere (+2%). Più contenuto l’incremento nei servizi di ricerca e sviluppo, pubblicità, studi professionali e consulenza (+1,5%) mentre negativa è stata la performance del settore turistico che ha evidenziato una riduzione del -7,2 per cento.
In crescita, anche se più contenuti rispetto al commercio, i prezzi di vendita che hanno segnato un +0,9 per cento su base annua. L’aumento dei prezzi ha evidenziato le variazioni più marcate nel settore residuale (+2,2%) e nei servizi formativi, sanitari e sociali privati (+1,5%) mentre in calo sono risultate nel comparto dell’informatica e telecomunicazioni (-1%).
Anche l’occupazione ha registrato un trend positivo, segnando un +2,3 per cento rispetto al corrispondente periodo del 2007, trainata dal settore informatico e delle telecomunicazioni (+7%), dai servizi formativi, sanitari e sociali privati (+5,2%) e dai servizi di ricerca e sviluppo, pubblicità, studi professionali e consulenza (+5,1%).


Veneto. Andamento dei principali indicatori congiunturali dei servizi (var. % su trim. anno prec.).
I trimestre 2008

 

Fatturato

Prezzi di vendita

Occupazione

Settori di attività

Alberghi, ristoranti, bar e serv. turistici

-7,2

0,5

0,8

Trasporti, magazz., attività postali e di corriere

2,0

1,1

-1,7

Cons. informatica, inst. e prog. sw-hw, telecom.

5,4

-1,0

7,0

Ric. e svil., pubbl., collaudi, studi prof. e consul. soc.

1,5

1,0

5,1

Servizi formativi, sanitari, smaltimento e sociali privati

3,4

1,5

5,2

Altri servizi

2,6

2,2

-0,3

Totale

0,9

0,9

2,3

Fonte: Unioncamere del Veneto – Indagine VenetoCongiuntura (606 casi)

Più ottimistici invece i giudizi degli imprenditori che operano nei servizi, dove il saldo tra attese di incremento e previsioni di decremento delle vendite è risultato pari a +9,4 per cento.
Il clima di maggiore fiducia è alimentato anche dalle prospettive positive per l’occupazione (+5,6% il saldo nelle imprese di servizi, -2,1% in quelle del commercio) e dalla più contenuta preoccupazione per l’aumento dei prezzi (+12,4% il saldo).


Veneto. Previsioni a sei mesi dei principali indicatori congiunturali dei servizi (saldi % risposte). I trimestre 2008

 

Fatturato

Prezzi di vendita

Occupazione

Settori di attività

Alberghi, ristoranti, bar e serv. turistici

7,1%

21,7%

11,5%

Trasporti, magazz., attività postali e di corriere

2,8%

9,7%

-4,0%

Cons. informatica, inst. e prog. sw-hw, telecom.

17,8%

-9,7%

19,6%

Ric. e svil., pubbl., collaudi, studi prof. e consul. soc.

15,9%

5,8%

6,7%

Servizi formativi, sanitari, smaltimento e sociali privati

-4,0%

1,7%

-6,2%

Altri servizi

29,3%

18,8%

7,7%

Totale

9,4%

12,4%

5,6%

Fonte: Unioncamere del Veneto – Indagine VenetoCongiuntura (606 casi)