Commercio 3° trimestre 2016

Si fermano i consumi

Nel terzo trimestre 2016, sulla base dell’indagine VenetoCongiuntura, le vendite al dettaglio hanno evidenziato una variazione nulla rispetto al corrispondente periodo del 2015. Rispetto al trimestre precedente l’indice destagionalizzato delle vendite al dettaglio ha invece registrato una diminuzione del -1,4 per cento (-1,6% il dato congiunturale grezzo).

Secondo le categorie merceologiche, la dinamica delle vendite è ascrivibile alla variazione negativa del fatturato del commercio al dettaglio non alimentare (-1,1%) bilanciata dall’andamento positivo dei supermercati, ipermercati e grandi magazzini (+0,7%) e del commercio al dettaglio alimentare (+0,6%).

Sotto il profilo dimensionale gli esercizi di piccola superficie (<400 mq) hanno registrato una variazione negativa del -1,8 per cento mentre quelli di media e grande superficie (≥400 mq) hanno evidenziato una tendenza positiva del +0,5 per cento.

Il clima di fiducia degli imprenditori del commercio al dettaglio appare in lieve miglioramento per i prossimi tre mesi. Il saldo tra coloro che prevedono un incremento e coloro che attendono una flessione del volume d’affari torna positivo con +1,6 punti percentuali (era -17,2 p.p. nel trimestre precedente).