Costruzioni 3° trimestre 2019

Periodo di stallo per il fatturato: +0,2% la variazione

Nel terzo trimestre del 2019, sulla base dell’indagine VenetoCongiuntura, il fatturato delle imprese di costruzioni ha arrestato l’incremento registrato negli scorsi trimestri (+0,2%) rispetto allo stesso periodo del 2018.

Questa situazione di stazionarietà è confermata sia dalle imprese non artigiane (+0,1%) sia da quelle artigiane che registrano un debole incremento del +0,4%.

Sotto il profilo dimensionale si registra una dinamica positiva e sopra la media regionale per le grandi imprese (+0,5% da 10 addetti e più), in linea per le medie imprese (+0,3% da 6 a 9 addetti), e stazionaria per la piccola dimensione (-0,1% da 1 a 5 dipendenti).

Le previsioni continuano ad essere positive ma in lievemente diminuzione rispetto al trimestre precedente. Infatti, le aspettative degli imprenditori dell’edilizia per i prossimi 3 mesi (ottobre-dicembre) dell’anno calano lievemente. Per quanto riguarda gli indicatori del fatturato e degli ordinativi, i saldi tra chi prevede un aumento e chi una diminuzione sono risultati pari a +14,2 e +15,5 punti percentuali, stazionari rispetto all’ultimo trimestre dello scorso anno (erano rispettivamente +16,3 p.p. e +15,5 p.p.). Stabili anche le attese sui prezzi, con il saldo attestato a +20,5 punti percentuali (era +20,2 p.p.). Peggiorano invece le aspettative occupazionali, infatti il saldo è pari a +0,8 punti percentuali (era +5,8 p.p.).