Costruzioni 2° trimestre 2012

Costruzioni in forte reccessione: -4,8 per cento il fatturato

Nel secondo trimestre 2012, sulla base dell’indagine VenetoCongiuntura, il fatturato delle imprese di costruzioni ha registrato una flessione del -4,8 per cento rispetto allo stesso periodo del 2011.
La prospettiva di rallentamento della crisi, che si era vagamente palesata nei primi due trimestri del 2011, sembra definitivamente tramontata, con un aggravamento della flessione produttiva. In particolar modo le imprese del settore industriale, scontano una flessione del fatturato del -9,3 per cento, contro il -3,7 per cento delle imprese artigiane. Si allarga dunque la forbice della crisi tra settore artigiano e non artigiano, il primo sostenuto in parte dai provvedimenti relativi al “piano casa 2” e il secondo limitato soprattutto negli interventi relativi alla cantieristica e alle opere pubbliche, legate alla spending review e ai vincoli di bilancio e del patto di stabilità delle amministrazioni pubbliche. Il settore delle costruzioni si avvia dunque ad affrontare una seconda parte del 2012 con un andamento recessivo particolarmente rilevante. Andranno verificati, in  questo contesto, se e quanto potranno incidere i provvedimenti del Governo in tema di sgravi fiscali relativi alle ristrutturazioni e al rinnovo del conto energia, giunto alla quinta edizione.